Uno sguardo dall’alto ad altissima precisione: i droni e l’aerofotogrammetria

Che l’utilizzo dei droni abbia aperto un ampio panorama di opportunità per chi si occupa di rilevazioni su grandi aree è ormai un dato di fatto. Grazie a tecnologie sempre più sofisticate e a software dedicati, gli APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto) sono ormai diventati validi strumenti per coadiuvare i tecnici nella raccolta di dati finalizzati a diversi tipi di attività.

Alessio Giusti, istruttore e esaminatore per il Centro di Addestramento Aeroclub di Firenze (ENAC.CA.APR.047), si occupa di formazione a tempo pieno ed è fondatore di Flybri, un progetto nato dalla combinazione di esperienze nel campo aeronautico ed elettronico.

La collaborazione nella gestione delle attività e dei servizi topografici con i tecnici Stefano Provvedi e Andrea Vannucci ha permesso di gestire nuovi rapporti con studi tecnici e di sviluppare in questi anni molteplici progetti per l’acquisizione di dati: dal settore culturale e artistico, all’agricoltura di precisione fino allo svolgimento di perizie per enti pubblici, la gamma di attività possibili è potenzialmente sempre più ampia.

CONTINUA A LEGGERE