ASSORPAS: novità organizzative e resoconto assemblea

L'Aeroporto di Roma Urbe è stata la sede dell'Assemblea Ordinaria dei Soci ASSORPAS, riunitasi lo scorso 28 maggio.

Copia di 11350550_952373954794374_1845066967346915525_nL'assemblea ha ratificato una serie di decisioni (tra cui alcune importanti innovazioni organizzative) e discusso le attività realizzate nel corso dell'ultimo anno.
Di seguito un breve resoconto dei punti affrontati.

INNOVAZIONI ORGANIZZATIVE
Allo scopo di rispondere con la necessaria rapidità all’evoluzione del settore APR e di aumentare la propria capacità operativa, ASSORPAS ha già iniziato ad attivare alcune importanti innovazioni organizzative, essenzialmente basate sulla creazione di nuove figure (Delegati) e di sottogruppi (Cluster) all’interno delle Classi Tassonomiche previste dallo statuto.
Ecco una lista delle principali novità.

Delegati tematici
ll Consiglio Direttivo intende avvalersi del contributo diretto di soci con specifica esperienza su temi di particolare rilevanza. A tale scopo è stata individuata la figura del Delegato tematico. Il primo esempio di tale collaborazione è rappresentata dalla nomina del socio Luca Gottardo di Mechatron srl a Delegato sul tema della Privacy.

Delegati Regionali
Sarà a breve introdotta la figura del Delegato Regionale che avrà il ruolo di rappresentare l’associazione in una o più regioni, raccogliendo le stanze locali. Ci si propone in questo modo di aumentare la capillarità dell’azione dell’Associazione.

Cluster di aziende
La suddivisione dei soci azienda in classi tassonomiche non riesce a rispecchiare con la dovuta fedeltà l’evoluzione del comparto APR. Un esempio è il forte sviluppo delle Scuole di Addestramento (quelle riconosciute da ENAC sono al momento circa 90). Fino ad oggi le Scuole sono state inserite nella Classe Tassonomica B “Operatori di Servizi”. Per favorire l’aggregazione di aziende con finalità omologhe il Consiglio ha promosso la creazione di Cluster all’interno delle Classi Tassonomiche. Il primo esempio è proprio il Cluster Scuole di Addestramento (Classe tassonomica B), costituito alla vigilia dell’Assemblea. I membri del Cluster eleggeranno un proprio rappresentante (Delegato del Cluster) che lavorerà a stretto contatto con il Consiglio sulle tematiche di interesse della specifica tipologia di azienda. Altri Cluster in via di organizzazione sono quelli dell Aziende di Sviluppo Software (Classe Tassonomica C) e quello delle Organizzazioni Qualificate (Classe B).

Albo Regionale dei Piloti
Il Regolamento pone i piloti di APR al centro della catena delle responsabilità. Sull’esempio di quanto fin qui realizzato dal portale web Operatori APR, ASSORPAS ha deciso di costituire un Albo Regionale dei Piloti Autorizzati. L’Albo sarà consultabile in una sezione dedicata del sito dell’Associazione.

Incubatore Virtuale
ASSORPAS è prima di tutto una comunità, al cui interno avvengono continui scambi di informazioni.
Una recente ed impegnativa esperienza, promossa con grande energia dal socio Lorenzo Rimondi di ArchiDron, ha mostrato come tale scambio possa portare alla vera e propria costituzione di partenariati tra i soci, finalizzati all’aggregazione delle competenze necessarie ad affrontare lavori complessi. Per favorire esperienze analoghe, il Consiglio ha proposto in Assemblea la creazione di un Incubatore Virtuale, luogo di incontro fra domanda e offerta di competenze diverse. Gli strumenti per realizzare l’incubatore sono al momento in fase di studio. Il servizio sarà riservato ai soli Soci e sarà totalmente gratuito.

PUBBLICAZIONE DI CONTENUTI
Oltre alle innovazioni organizzative, è stato dedicato spazio alle alla discussione delle attività di comunicazione dell’Associazione. Sotto questo profilo, ASSORPAS sembra aver in parte recuperato il ritardo accumulato nell’ultimo anno, soprattutto grazie all’uso dei principali canali sociali e alla costante pubblicazione di news. Il Consiglio ha sottolineato inoltre l’importanza della pubblicazione di contenuti su temi di pubblico interesse, che hanno il duplice effetto di migliorare la cultura della comunità e di generare consensi verso l’Associazione.
Più in dettaglio, è stato fatto notare come, in tempi recenti, una delle iniziative di maggior successo sia stata la pubblicazione del Vademecum sulle operazioni Non Critiche (APR: cosa fare per iniziare a lavorare). In virtù di questo successo, Il prossimo passaggio dovrebbe riguardare una guida all’autorizzazione ad operare in scenari complessi. La pubblicazione avverrà a valle del rilascio della nuova versione del Regolamento MAPR. E' inoltre già stato stilato un piano editoriale che prevede tre distinte serie tematiche (applicazioni APR, normativa e tecnologie).

ATTIVITA’ 2014-2015
L’assemblea ha esaminato tutte le attività realizzate da ASSORPAS nell’ultimo anno. Tra le più rilevanti, si citano:

ASSORPAS propone a FPA un GdL per Syllabus Scuole di Addestramento

Oggi ASSORPAS ha formalmente proposto alle Associazioni aderenti al Forum Permanente delle Associazioni (FPA) la creazione di un Gruppo di Lavoro per l'elaborazione di uno standard per i Syllabus delle Scuole di Addestramento.

Nella lunga fase di transizione avviatasi con l'emissione della prima edizione del Regolamento MAPR, le Scuole di Addestramento rappresentano una delle realtà più attive nella filiera degli APR e ad oggi sono circa 90 le organizzazioni riconosciute da ENAC.
Si tratta quindi di un fenomeno rilevante a cui è importante che le organizzazioni di rappresentanza dedichino la giusta attenzione.

La proposta del GdL, oltre a riprendere un preciso invito ricevuto da ENAC durante l'ultima riunione del Tavolo tecnico con FPA, intende riproporre il Forum come strumento unitario a disposizione della comunità nazionale.
ASSORPAS ha già avviato contatti con la sua base per raccoglierne le istanze ed ha individuato al suo interno risorse umane qualificate da impiegare nell'elaborazione della proposta.

GdL_Syllabus

Secondo incontro del Tavolo Tecnico ENAC-FPA

enacIl 5 maggio si è tenuta a Roma la seconda riunione del tavolo tecnico cui siedono ENAC e le associazioni che hanno aderito al FPA.
Prima dell'incontro ENAC ha ribadito, seppur in in maniera informale, apprezzamento per la qualità ed i contenuti delle osservazioni presentate da ASSORPAS e FIAPR, che dovrebbero essere recepite nella nuova versione del regolamento e/o in successive note esplicative.

Tema dell'incontro è stata la certificazione software EUROCAE.
La proposta di adottare la certificazione software EUROCAE nella sua versione di livello più basso (vedi commento 24 del documentoASSORPAS-FIAPR) è considerata utile per mettere a punto il percorso che le aziende dovranno seguire nella produzione di mezzi abilitati al volo in ambito urbano.

ENAC ritiene EUROCAE uno degli strumenti utilizzabili per raggiungere livelli di sicurezza adeguati ai contesti operativi, ma ha confermato la sua apertura a soluzioni tecniche differenti in grado di raggiungere risultati equivalenti.

Allo scopo di favorire lo sviluppo del mercato, ASSORPAS ha chiesto ad ENAC un approccio di tipo generale, non vincolato cioè ad una specifica tecnologia (come invece proposto da altre associazioni) e, sopratutto, orientato alla massima apertura possibile degli scenari critici.

Quale che sia la strada seguita in futuro è importante che essa, oltre ad essere il prodotto di una scelta condivisa, sia poi seguita e promossa, anche a livello internazionale, da tutti gli attori in gioco, in modo da consentire alle aziende italiane di non trovarsi in svantaggio sui mercati esteri.

Un resoconto preliminare del tavolo tecnico ENAC-FPA

Si è svolto ieri il primo incontro del tavolo tecnico tra ENAC e le delegazioni delle associazioni aderenti al FPA.

l punti all'ordine del giorno erano i seguenti:

  • Informativa sul Regolamento ed. 2 e analisi dei punti prioritari segnalati nel documento congiunto ASSORPA-FIAPR
  • Provvedimenti intrapresi contro l'utilizzo abusivo dei sistemi APR
  • Centri di Addestramento
  • Esenzione regolamentare per APR < 300 g e criteri per APR < 2 kg
  • Soluzioni per identificazione mezzi e registrazione dati
  • Notifica incidenti/inconvenienti gravi

In attesa di fornire un resoconto dettagliato, riassumiamo le principali novità emerse nel corso della riunione.

ENAC ha informato FPA di aver ricevuto un totale di 280 commenti alla bozza Regolamento MAPR ed. 2.
Alcune delle proposte presentate nel documento congiunto ASSORPA-FIAPR, come quella sui CTR, saranno approfondite a breve.
Sulla questione della tariffazione ENAC, motivando le ragioni che hanno portato all’attuale regolamento delle tariffe, si è impegnata ad indicare dei valori di riferimento verosimili.

Particolare attenzione è stata dedicata al tema dell'abusivismo. ENAC ha informato FPA di aver inviato una lettera all'ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani). Analoga comunicazione sarà inviata a tutti i media nazionali. L'Ente ha inoltre in preparazione un flyer che sarà distribuito alle Forze dell'Ordine. Le segnalazioni di operazioni abusive andranno inoltrate alle questure provinciali e ad ENAC per conoscenza.

Saranno istituiti tavoli tecnici ad hoc su organizzazioni di addestramento (si prevede la creazione di ATO per APR) e certificazione EUROCAE.

A breve, ENAC sottoporrà a FPA i requisiti di "inoffensività" degli APR con MTOW < 2kg e ascolterà l'opinione delle associazioni su questo tema. L'orientamento di ENAC sugli  APR con MTOW < 300 g è di dichiararli comunque inoffensivi. Questi mezzi dovranno essere utilizzati però da operatori riconosciuti. Devono essere ancora definite la qualifica del pilota e la massima velocità operativa ammessa.
ENAC intende affidare ad organizzazioni di consulenza esterne e qualificate l'incarico di analizzare i progetti di queste classi di APR.

Restano infine da progettare i criteri per l'identificazione degli APR in volo, tema rilevante messo in evidenza anche dalla Dichiarazione di Riga.

In linea generale, ENAC intende mantenere una stretta affinità con la programmazione EASA e internazionale in generale (sono stati anche discussi i contenuti del recente meeting mondiale sugli APR in ICAO).

L'impressione finale è di un positivo clima di collaborazione tra tutti gli attori e dell’opportunità di procedere in maniera condivisa, evidenziando le peculiarità delle varie posizioni, ma superandole attraverso un comune lavoro di approfondimento.


logo-assorpas  logo FiaprLOGO-UASIT-300x127  logo aidroni