Liberi tutti? Una fotografia del settore APR in Italia

Questo articolo  è apparso originariamente su Quadricottero News il 20 febbraio 2017.


Un altro anno è passato e proviamo a fare una fotografia dello stato di fatto del comparto aeromobili a pilotaggio remoto sotto i 25 kg in Italia.
Andiamo per punti.

Conoscenza delle regole e abusivismo
Nella sua azione, ENAC è partita dal presupposto che il nostro settore fosse sostanzialmente assimilabile a quello dell'aviazione civile, dove tutti gli attori hanno competenze aeronautiche approfondite, anche se in ambiti diversi.
Nell'aviazione civile, gli utenti che usufruiscono dei servizi offerti (ad esempio i viaggiatori) non sono tenuti a conoscere la normativa aeronautica ma, una volta bordo degli aeromobili, devono semplicemente osservare poche e chiare regole di sicurezze. Inoltre, quando una Compagnia aerea (un Operatore) acquista da un costruttore un aeromobile (come un Airbus A320) sa bene quello che fa ed è pienamente consapevole di tutti i risvolti normativi. Continue reading

BLOS, portale ENAV e scadenze regolamentari: incontro ENAC,ENAV e Associazioni

Presso la Sala del Consiglio della sede ENAC di via Castro Pretorio a Roma, si è svolto stamattina un incontro tra rappresentanti di ENAC, ENAV e delle Associazioni di categoria del comparto APR.
Per ENAC erano presenti gli Ingegneri Cardi,  Santaniello, Durso e Lorenzini. ENAV era rappresentata dall’Ing. Baldoni (Responsabile ENAV della funzione coinvolta nella definizione del portale per i droni). Per le associazioni sono invece intervenuti P. Marras e C. Intotaro (ASSORPAS), C. Canella (AIDRONI), R. Navoni e A. Marcone (FIAPR). Era inoltre presente  il Dott. Carini della Polizia di Stato. Continue reading

Secondo incontro del Tavolo Tecnico ENAC-FPA

enacIl 5 maggio si è tenuta a Roma la seconda riunione del tavolo tecnico cui siedono ENAC e le associazioni che hanno aderito al FPA.
Prima dell'incontro ENAC ha ribadito, seppur in in maniera informale, apprezzamento per la qualità ed i contenuti delle osservazioni presentate da ASSORPAS e FIAPR, che dovrebbero essere recepite nella nuova versione del regolamento e/o in successive note esplicative.

Tema dell'incontro è stata la certificazione software EUROCAE.
La proposta di adottare la certificazione software EUROCAE nella sua versione di livello più basso (vedi commento 24 del documentoASSORPAS-FIAPR) è considerata utile per mettere a punto il percorso che le aziende dovranno seguire nella produzione di mezzi abilitati al volo in ambito urbano.

ENAC ritiene EUROCAE uno degli strumenti utilizzabili per raggiungere livelli di sicurezza adeguati ai contesti operativi, ma ha confermato la sua apertura a soluzioni tecniche differenti in grado di raggiungere risultati equivalenti.

Allo scopo di favorire lo sviluppo del mercato, ASSORPAS ha chiesto ad ENAC un approccio di tipo generale, non vincolato cioè ad una specifica tecnologia (come invece proposto da altre associazioni) e, sopratutto, orientato alla massima apertura possibile degli scenari critici.

Quale che sia la strada seguita in futuro è importante che essa, oltre ad essere il prodotto di una scelta condivisa, sia poi seguita e promossa, anche a livello internazionale, da tutti gli attori in gioco, in modo da consentire alle aziende italiane di non trovarsi in svantaggio sui mercati esteri.