Ecco le principali novità del nuovo Regolamento MAPR

Si è da poco concluso a Roma l'incontro in cui ENAC ha presentato alle associazioni aderenti al FPA le modifiche alla bozza del nuovo Regolamento MAPR  a seguito della fase di commento.

In attesa di pubblicare un più ampio resoconto della riunione, elenchiamo di seguito le principali novità emerse, alcune delle quali di grande interesse:

  • sono eliminati i vincoli sui CTR1, restano quelli sugli 8 km di buffer dalle ATZ e 5 km da aeroporti senza ATZ,
  • il volume operativo è stabilito in 150 m di quota relativa e 500 m di raggio sia per le operazioni specializzate non critiche che per quelle critiche,
  • entro 6 mesi ENAC renderà disponibile un portale web dedicato ai SAPR per velocizzare la sottomissione delle dichiarazioni e delle autorizzazioni,
  • viene creato l'istituto dei centri di addestramento pratico e teorico,
  • merci pericolose: consentito il trasporto nell'ambito di operazioni specializzate critiche,
  • viene introdotto l'uso di dispositivi elettronici di identificazione degli APR.

Il nuovo Regolamento sarà sottoposto al CdA ENAC il 6 luglio e, una volta approvato, entrerà in vigore dopo due mesi. Sottolineiamo come alcune delle modifiche, ad esempio l'eliminazione dei vincoli sui CTR, fossero state richieste nel documento congiunto ASSORPAS-FIAPR presentato ad ENAC il 20 aprile 2015.

Leave a Reply